In caricamento...

News

“Essere sempre tra i primi e sapere, ecco ciò che conta”
Non solo news dal mondo Vittoria ma storie di branding, marketing e comunicazione online e offline.

brand-news.it - 3 giorni 4 ore fa

A rendere interessante quella che altrimenti sarebbe solo una promozione basica basata sul prezzo, è lo sberleffo ai danni del concorrente McDonald’s.

L'articolo Burger King trolla di nuovo McDonald’s per promuovere gli ordini da app proviene da Brand News.

brand-news.it - 3 giorni 4 ore fa

Sulla piattaforma di sharing visite private alle collezioni del Beaubourg prima dell’apertura al pubblico in compagnia dell’artista Allison Blumenthal

L'articolo Una visita (quasi) esclusiva al museo, la scommessa di Airbnb e Centre Pompidou proviene da Brand News.

brand-news.it - 3 giorni 4 ore fa

Deezer Brand Solutions, la concessionaria del servizio di streaming musicale, ha lanciato l’offerta mobile programmatic audio per gli utenti free.

L'articolo Deezer sceglie Triton Digital per l’offerta di mobile programmatic audio proviene da Brand News.

brand-news.it - 3 giorni 4 ore fa

Piyush Pandey è stato nominato worldwide chief creative officer di Ogilvy, ruolo che fino allo scorso luglio era stato di Tham Khai Meng

L'articolo Piyush Pandey è il nuovo worldwide chief creative officer di Ogilvy proviene da Brand News.

brand-news.it - 3 giorni 4 ore fa

Intel e la società brasiliana Hoobox Robotics hanno creato la sedia a rotelle che si controlla con le espressioni del volto grazie all’AI.

L'articolo Intel e Hoobox Robotics creano una sedia a rotelle che si controlla con le espressioni del volto proviene da Brand News.

brand-news.it - 3 giorni 4 ore fa

True strength comes from within. Il mini film di Mercedes per la nuova GLE Suv traccia un parallelo tra la protagonista e la macchina

L'articolo Mercedes GLE Suv e Antoni Garage lanciano il minifilm ‘The long run’ proviene da Brand News.

wired.it - 3 giorni 4 ore fa
 Weibo, Lin Bin)(Foto: Weibo, Lin Bin)

Dopo l’ottimo Mi Mix 3 con display senza bordi e a scorrimento, i cinesi di Xiaomi hanno in cantiere un altro prodotto potenzialmente in grado di far parlare di sè. L’anticipazione l’ha data lo stesso presidente e co-fondatore dell’azienda, Lin Bin, attraverso la piattaforma di microblogging Weibo, dove ha pubblicato il dettaglio di un inedito telefono con una fotocamera posteriore da ben 48 Mpixel.

Del gadget non si sa nulla se non questo, dal momento che l’immagine pubblicata è un primissimo piano che non ritrae neppure l’obbiettivo, ma l’iscrizione che adorna l’unità fotografica. Con un po’ di logica però si può arrivare a dedurre che il sensore che Xiaomi intende mettere a bordo del suo futuro gadget sarà realizzato da Sony o da Samsung, ovvero le uniche due aziende che negli ultimi mesi hanno dichiarato di avere a disposizione componenti di questo genere. Il gruppo giapponese ha annunciato a luglio che il suo sensore IMX586 sarebbe stato pronto per gli inizi del 2019, mentre i coreani sono arrivati a ottobre ad anticipare il proprio Isocell GM1.

Dall’arrivo di Huawei P20 Pro la corsa al numero di megapixel a disposizione delle fotocamere per smartphone sembra essersi rivitalizzata, ma la ragione non ha a che vedere soltanto con il marketing. Utilizzare sensori con un così alto numero di pixel infatti da una parte riduce le dimensioni dei singoli fotorecettori mettendo a rischio la qualità degli scatti; dall’altra però consente di unire i pixel in gruppi da 4 e tirare fuori da questi microinsiemi informazioni più accurate rispetto a quelle che sarebbe possibile estrarre da singoli elementi di dimensioni equivalenti.

Il tutto continuando a ottenere foto a risoluzioni utilizzabili. Così come gli smartphone Huawei ricreano scatti da 10 Mpixel partendo da un sensore da 40, quelli del futuro smartphone Xiaomi partendo da un sensore da 48 arriverebbero a scatti da 12. Per scendere nei dettagli però ci sarà tempo: sull’uscita del gadget non si sa ancora niente, ma è improbabile che arrivi prima della fine dell’anno.

The post Xiaomi, ecco lo smartphone con fotocamera da 48 Mpixel appeared first on Wired.

wired.it - 3 giorni 4 ore fa

La generazione Mtv cresciuta negli anni Novanta ricorda ancora con nostalgia molti dei programmi più rappresentativi del canale musicale ora totalmente dedicato all’intrattenimento: uno di questi è sicuramente Celebrity Deathmatch. L’idea alla base della trasmissione, realizzata in animazione stop-motion, era semplice quanto rivoluzionaria: far scontrare in una violentissima parodia dei match di wrestling le versioni in pongo delle celebrità più in voga del momento. La serie, andata in onda dal 1998 al 2001 e tornata poi brevemente nel 2006, ora è destinata a un nuovo revival.

È stato annunciato infatti che Mtv Studios vuole tornare a produrre questo titolo in collaborazione con la società Cube Vision del rapper Ice Cube: molto probabilmente, però, il nuovo show sarà destinato non ai canali Mtv ma alla diffusione su una piattaforma di streaming. “Siamo emozionati di far crescere la nostra collaborazione con Ice Cube per reimmaginare un classico amato dai fan“, ha dichiarato Chris McCarthy, presidente del network. “Deathmatch è stato i meme prima dei meme, rimane a tutt’oggi un argomento caldo sui social e sarà un modo brillante e divertente per trattare la retorica eccessiva di certa cultura pop di oggi“.

La stessa Mtv aveva tentato un ennesimo reboot nel 2015, ma l’episodio pilota non aveva convinto a mandare in produzione un’intera stagione. Oggi però il panorama televisivo è cambiato e gli Mtv Studios hanno annunciato una serie di revival di titoli classici (fra cui Daria, Aeon Flux e Made) che potranno andare sui suoi canali oppure su servizi streaming partner. È il caso del redivivo reality The Real World, che andrà sulla piattaforma Facebook Watch. Ora si deve solo attendere quali star saranno prese di mire nei nuovi episodi.

The post Celebrity Deathmatch, su Mtv arriva la serie reboot appeared first on Wired.