In caricamento...

News

“Essere sempre tra i primi e sapere, ecco ciò che conta”
Non solo news dal mondo Vittoria ma storie di branding, marketing e comunicazione online e offline.

wired.it - 13 ore 41 min fa

La battaglia degli smartphone ormai si gioca tutta su un fattore: la fotocamera. I dispositivi di fascia alta più o meno si equivalgono tutti a livello hardware e la nostra attenzione non è più catturata da ram o core ma da megapixel e resa fotografica.

Nel gioco ora entra un nuovo oggettino pensato proprio per i fotografi mobili: DxO One. Già disponibile per i dispositivi iOS (qui la nostra prova) questa fotocamera esterna ha finalmente conquistato anche una versione Android.

Piccola (circa 7×5 centimetri e 2,4 di spessore) e abbastanza leggera (108 grammi), a bordo ha un sensore Sony da 1 pollice da 20,2 megapixel, lo stesso che troviamo sull’ottima Sony RX100. La lente è fissa 32mm equivalente, apertura da f/1.8 a f/11, compensazione dell’esposizione +/-3EV, velocità di scatto da 1/8000 a 15 secondi e sensibilità fino a ISO 51.200. Ovviamente scatta anche in Raw.

In pratica sfrutta solo il display del cellulare per regolare le impostazioni, il resto fa tutto da sé. Prevista per novembre, la versione Android dovrebbe arrivare sul mercato a circa 600 euro e per ora possiamo darle un’occhiata sul sito ufficiale di DxO.

The post La fotocamera per smartphone Dxo One arriva su Android appeared first on Wired.

wired.it - 13 ore 50 min fa

cellula1E se chi sta lavorando sull’intelligenza artificiale dovesse un giorno rivedere i suoi programmi? O, almeno, fare un passo indietro e inquadrare il contesto più nel dettaglio? Se il punto, cioè, fosse che le soluzioni per mimare le capacità dell’essere umano – potenziandole – non dovessero essere ispirate al cervello ma all’unità più elementare degli organismi, il loro tassello costitutivo morfofunzionale, la più piccola struttura vivente?

Un articolo di Futurism ha rilanciato l’affascinante dibattito raccontando una nuova teoria che spinge le persone – specialmente chi lavora nell’ambito del machine learning e dell’AI – a pensare al di fuori del cervello. Le numerose tecnologie alla base di quelle soluzioni dovrebbe dunque far leva più sul modello cellulare che su quello cerebrale. Un approccio particolare perché prevede anche la necessità di rimettere in discussione ciò che consideriamo “intelligenza”. Non c’è dubbio che sia collegata al cervello ed è per questo che uno degli obiettivi principali dell’attuale ricerca – basti pensare alle reti neurali artificiali – sia riprodurne almeno alcune funzioni e capacità in laboratorio. Grazie, in particolare, ai big data e alla capacità di calcolo di cui disponiamo e disporremo sempre di più, per esempio tramite i computer quantistici.

L’aspetto curioso è che dietro questo diverso approccio d’indagine non c’è un guru del settore – almeno, non propriamente anche se è un esperto – ma uno che sì, con la tecnologie predittive ci lavora. Solo che non lo si vedrebbe così facilmente alle prese con certi argomenti. È Ben Medlock e oltre a essere il cofondatore di SwiftKey conduce da sempre una sorta di vita parallela in cui approfondisce i temi che tenta di infilare nelle tastiere virtuali disponibili predittive per iOS e Android. Dal machine learning applicato, vicino al suo campo, vola verso l’analisi olistica rivolta all’intelligenza artificiale: “Conduco questa specie di doppia vita – ha spiegato – il mio lavoro con SwiftKey riguarda come prendere l’AI e metterla in pratica. Ed è il mio lavoro principale”. Poi, dice Medlock, “ho passato un bel po’ di tempo a considerare le implicazioni filosofiche dello sviluppo dell’intelligenza artificiale. E l’intelligenza è un asset davvero molto, molto umano”. Difficile riprodurla in laboratorio.

Acclamatissima dagli utenti, la tastiera SwiftKey è un piccolo-grande gioiello: un’app che sostituisce la tastiera del proprio dispositivo e aiuta la digitazione rendendola più semplice e veloce. Impara perfino quello che scriviamo sui social network: più account vengono sincronizzati, meglio è. Ma SwiftKey con le indagini di Medlock non c’entra poi molto. Nelle sue riflessioni ha infatti deciso di spostare l’approccio da un modello basato sull’imitazione del cervello inquadrando invece la cellula come l’altro lato su cui impostare la ricerca sull’intelligenza artificiale.

Credo che il punto da cui partire sia la cellula eucariota”. Si tratta del tipo cellulare più evoluto con un nucleo ben definito da una membrana nucleare e una serie di organuli citoplasmatici anch’essi racchiusi in una membrana o un reticolo di membrane: mitocondri, ribosomi, lisosomi, apparato di Golgi e reticolo endoplasmatico. Tutti gli organismi viventi, a esclusione dei batteri, ne sono costituiti: dalle alghe ai funghi, dalle piante agli animali, cioè gli organismi pluricellulari eterotrofi. Il punto, per l’imprenditore, è che dovremmo vedere l’intero corpo umano come una “macchina incredibile”.

Provando ad emulare intelligenza e abilità la quasi totalità di chi fa ricerca sull’intelligenza artificiale è appunto partita dal cervello, facendo delle tecnologie prodotte qualcosa di troppo preciso e ordinato. Medlock vede invece le “cellule come piccole macchine in grado di processare l’informazione con una certa dose di flessibilità – ha spiegato – e per giunta connesse fra loro, in grado cioè di comunicare col resto della popolazione cellulare”. Potremmo quasi dire che il corpo umano sia costituito da circa 37,2mila miliardi di queste portentose macchine miniaturizzate.

Questa convinzione viaggia parallela a un’altra. E cioè che ogni intelligenza artificiale messa a punto dagli esseri umani dovrebbe in qualche modo esistere nel mondo fisico: “Non credo che saremo in grado di crescere un’intelligenza che non abiti il mondo reale poiché la complessità del mondo reale è proprio ciò che genera l’intelligenza organica” ha spiegato. Una tesi estremamente interessante che in sostanza confessa una certa sfiducia nell’artificiosità assoluta e viaggia invece verso le applicazioni concrete come quelle, per esempio, pensate da Neuralink, la startup di Elon Musk che vuole farci tutti cyborg. O, per meglio dire, costruire un’interfaccia affidabile fra cervello e computer. Nello stesso tempo si ricollega a studi seminali come quello del biologo James Shapiro del 1992, in cui venne battezzato il concetto di “natural genetic engineering”. In buona sostanza, la perfezione del meccanismo di riproduzione cellulare, modificato progressivamente dalle medesime cellule per adattarsi ai cambiamenti delle condizioni date.

Una visione “radicale”, come l’hanno battezzata altre testate (fra cui Inverse). Un esercizio astratto, una provocazione che parte però dalla volontà di analizzare le qualità di cui un’autentica intelligenza artificiale dovrebbe godere: processare informazioni, mobilità e consapevolezza di sé. Fantascienza, forse, che però, come si spiegava all’inizio, muove dalla considerazione dell’intelligenza non come “l’abilità di giocare a scacchi o comprendere il linguaggio – ha aggiunto Medlock, polemizzando vagamente con i numerosi studi che si leggono ogni mese su questo argomento – ma più generalmente come la capacità di processare dati dall’ambiente e poi agire in quell’ambiente. La cellula è davvero l’inizio dell’intelligenza, di tutta l’intelligenza organica, ed è davvero una macchina che processa dati e informazioni”.

The post Intelligenza artificiale, se il modello giusto fosse quello cellulare appeared first on Wired.

wired.it - 13 ore 51 min fa

game of thrones

ATTENZIONE: spoiler sulla settima stagione e possibili anticipazioni sull’ottava

Anche se le riprese dell’ottava stagione dovrebbero iniziare in questi giorni (come rivelato da Liam Cunningham alias Ser Davos proprio al Wired Next Fest), i nuovi episodi di Game of Thrones non andranno in onda con tutta probabilità prima del 2019. E per questo i fan in attesa non possono far altro che scandagliare il web in lungo e in largo alla ricerca di eventuali indiscrezioni. Quella giunta in queste ore, ad esempio, riguarda un personaggio che non vedevamo da un po’ e una teoria circolata online a lui collegata.

Il sito di fan Watchers on the Wall, infatti, riporta che l’attore tedesco Marc Rissmann, in precedenza visto nelle serie Riviera e Into the Badlands, sarebbe entrato nel cast dell’ottava stagione. Nel suo curriculum vitae su Spotlight e sul sito dell’agenzia che lo rappresenta sarebbe per poche ore comparso anche il nome del personaggio che andrebbe a interpretare: si tratterebbe di Harry Strickland, ovvero il personaggio che nella saga letteraria di George RR Martin è a capo del gruppo di mercenari di Essos, la Compagnia Dorata (entrambe le pagine ora sono state però rimosse, ma qui sotto c’è lo screenshot). Proprio quella compagnia che Euron Greyjoy è andato a recuperare alla fine della settima stagione per accorrere in soccorso di Cersei Lannister.

harry-strickland-2

E a questo punto entra in gioco la teoria dei fan: molti appassionati, infatti, erano convinti che fosse Daario Naharis, l’ex amante di Daenerys Targaryen, a capo della stessa Compagnia Dorata. Questo avrebbe aggiunto parecchia drammaticità all’evolversi della vicenda, vedendo i due ex amanti scontrarsi su fronti opposti. Ora però sarà proprio Strickland a guidare il gruppo di guerrieri, anche se nulla toglie che Naharis possa farne parte. Se la teoria o almeno parte di essa è da considerarsi valida lo si scoprirà solo fra un anno e mezzo, quando Game of Thrones tornerà su Hbo.

The post Game of Thrones, una novità nel casting smonta una teoria dei fan appeared first on Wired.

wired.it - 15 ore 26 min fa
Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-powerEnel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power

Lorient, Francia – Situata nel cuore della costa sud della Bretagna, la città di Lorient beneficia di una posizione strategica tra mare e valli, naturalmente protetta dalle rade e dall’Isola di Groix. Lorient è la città dei cinque porti: porto militare, turistico, di pesca – il secondo di Francia dopo Boulogne-sur-Mer -, commerciale e civile. Un sesto porto è stato creato grazie alla riconversione dell’antica Base sottomarina costruita, tra il 1941 e il 1944, dalla Germania Nazista durante l’occupazione, e che fu la causa della distruzione della città per opera dell’aviazione anglo-americana.

La nuova Mecca dei marinai di tutto il mondo accoglie anche un centro d’affari dedicato alla nautica, un museo all’interno del sottomarino Flore e la Cité de la voile Eric-Tabarly, mitico navigatore, velista e militare francese, scomparso in mare, nel 1998, dopo averci trascorso l’intera vita, avvicinando, grazie alle proprie imprese, i francesi alla vela, compito che oggi spetta al luogo a lui dedicato, che quotidianamente è visitato da turisti e intere scolaresche.

var galleryContent59e71227eec81 = { "ID": "192841", "title": "Enel Green Power presenta una barca 100% green", "next_gallery_id": -1, "post_url": "https://www.wired.it/attualita/ambiente/2017/10/18/enel-green-power-barca/", "next_post_id": null, "is_ring": false, "type": "", "type_code": "", "images": [{ "ID":"192857", "title": "Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,", "short_description": "", "long_description": "Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power", "type": "Generica", "big_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180235/1508162553_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0001.jpg", "mid_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180235/1508162553_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0001.jpg", "thumb_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180235/1508162553_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0001.jpg", "is_video": false, "video_reference_id": null, "meta": { "links": { "gallery": "" } }, "photographer": "", "url_bollino": null, "orientation": "", "price": null },{ "ID":"192858", "title": "Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,", "short_description": "", "long_description": "Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power", "type": "Generica", "big_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180247/1508162564_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0002.jpg", "mid_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180247/1508162564_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0002.jpg", "thumb_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180247/1508162564_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0002.jpg", "is_video": false, "video_reference_id": null, "meta": { "links": { "gallery": "" } }, "photographer": "", "url_bollino": null, "orientation": "", "price": null },{ "ID":"192860", "title": "Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,", "short_description": "", "long_description": "Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power", "type": "Generica", "big_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180300/1508162577_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0003.jpg", "mid_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180300/1508162577_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0003.jpg", "thumb_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180300/1508162577_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0003.jpg", "is_video": false, "video_reference_id": null, "meta": { "links": { "gallery": "" } }, "photographer": "", "url_bollino": null, "orientation": "", "price": null },{ "ID":"192861", "title": "Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,", "short_description": "", "long_description": "Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power", "type": "Generica", "big_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180320/1508162597_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0005.jpg", "mid_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180320/1508162597_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0005.jpg", "thumb_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180320/1508162597_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0005.jpg", "is_video": false, "video_reference_id": null, "meta": { "links": { "gallery": "" } }, "photographer": "", "url_bollino": null, "orientation": "", "price": null },{ "ID":"192862", "title": "Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,", "short_description": "", "long_description": "Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power", "type": "Generica", "big_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180334/1508162611_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0007.jpg", "mid_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180334/1508162611_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0007.jpg", "thumb_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180334/1508162611_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0007.jpg", "is_video": false, "video_reference_id": null, "meta": { "links": { "gallery": "" } }, "photographer": "", "url_bollino": null, "orientation": "", "price": null },{ "ID":"192863", "title": "Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,", "short_description": "", "long_description": "Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power", "type": "Generica", "big_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180349/1508162626_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0009.jpg", "mid_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180349/1508162626_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0009.jpg", "thumb_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180349/1508162626_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0009.jpg", "is_video": false, "video_reference_id": null, "meta": { "links": { "gallery": "" } }, "photographer": "", "url_bollino": null, "orientation": "", "price": null },{ "ID":"192864", "title": "Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,", "short_description": "", "long_description": "Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power", "type": "Generica", "big_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180400/1508162636_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0011.jpg", "mid_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180400/1508162636_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0011.jpg", "thumb_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180400/1508162636_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0011.jpg", "is_video": false, "video_reference_id": null, "meta": { "links": { "gallery": "" } }, "photographer": "", "url_bollino": null, "orientation": "", "price": null },{ "ID":"192865", "title": "Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,", "short_description": "", "long_description": "Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power", "type": "Generica", "big_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180410/1508162647_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0012.jpg", "mid_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180410/1508162647_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0012.jpg", "thumb_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180410/1508162647_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0012.jpg", "is_video": false, "video_reference_id": null, "meta": { "links": { "gallery": "" } }, "photographer": "", "url_bollino": null, "orientation": "", "price": null },{ "ID":"192866", "title": "Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,", "short_description": "", "long_description": "Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power", "type": "Generica", "big_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180423/1508162660_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0017.jpg", "mid_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180423/1508162660_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0017.jpg", "thumb_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180423/1508162660_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0017.jpg", "is_video": false, "video_reference_id": null, "meta": { "links": { "gallery": "" } }, "photographer": "", "url_bollino": null, "orientation": "", "price": null },{ "ID":"192867", "title": "Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,", "short_description": "", "long_description": "Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power", "type": "Generica", "big_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180435/1508162672_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0018.jpg", "mid_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180435/1508162672_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0018.jpg", "thumb_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180435/1508162672_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0018.jpg", "is_video": false, "video_reference_id": null, "meta": { "links": { "gallery": "" } }, "photographer": "", "url_bollino": null, "orientation": "", "price": null },{ "ID":"192868", "title": "Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,", "short_description": "", "long_description": "Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power", "type": "Generica", "big_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180448/1508162685_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0021.jpg", "mid_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180448/1508162685_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0021.jpg", "thumb_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180448/1508162685_AndreaFantiniClass40EnelGreenPowerXX0021.jpg", "is_video": false, "video_reference_id": null, "meta": { "links": { "gallery": "" } }, "photographer": "", "url_bollino": null, "orientation": "", "price": null },{ "ID":"192869", "title": "class40-enel-green-power---ita55_23802662328_o", "short_description": "", "long_description": "Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power", "type": "Generica", "big_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180501/1508162698_class40-enel-green-power-ita55_23802662328_o.jpg", "mid_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180501/1508162698_class40-enel-green-power-ita55_23802662328_o.jpg", "thumb_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180501/1508162698_class40-enel-green-power-ita55_23802662328_o.jpg", "is_video": false, "video_reference_id": null, "meta": { "links": { "gallery": "" } }, "photographer": "", "url_bollino": null, "orientation": "", "price": null },{ "ID":"192870", "title": "class40-enel-green-power---ita55_23802832098_o", "short_description": "", "long_description": "Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power", "type": "Generica", "big_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180515/1508162711_class40-enel-green-power-ita55_23802832098_o.jpg", "mid_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180515/1508162711_class40-enel-green-power-ita55_23802832098_o.jpg", "thumb_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180515/1508162711_class40-enel-green-power-ita55_23802832098_o.jpg", "is_video": false, "video_reference_id": null, "meta": { "links": { "gallery": "" } }, "photographer": "", "url_bollino": null, "orientation": "", "price": null },{ "ID":"192871", "title": "class40-enel-green-power---ita55_23803158668_o", "short_description": "", "long_description": "Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power", "type": "Generica", "big_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180527/1508162723_class40-enel-green-power-ita55_23803158668_o.jpg", "mid_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180527/1508162723_class40-enel-green-power-ita55_23803158668_o.jpg", "thumb_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180527/1508162723_class40-enel-green-power-ita55_23803158668_o.jpg", "is_video": false, "video_reference_id": null, "meta": { "links": { "gallery": "" } }, "photographer": "", "url_bollino": null, "orientation": "", "price": null },{ "ID":"192872", "title": "class40-enel-green-power---ita55_23803271078_o", "short_description": "", "long_description": "Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power", "type": "Generica", "big_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180543/1508162739_class40-enel-green-power-ita55_23803271078_o.jpg", "mid_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180543/1508162739_class40-enel-green-power-ita55_23803271078_o.jpg", "thumb_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180543/1508162739_class40-enel-green-power-ita55_23803271078_o.jpg", "is_video": false, "video_reference_id": null, "meta": { "links": { "gallery": "" } }, "photographer": "", "url_bollino": null, "orientation": "", "price": null },{ "ID":"192873", "title": "class40-enel-green-power---ita55_36943868424_o", "short_description": "", "long_description": "Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power", "type": "Generica", "big_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180553/1508162750_class40-enel-green-power-ita55_36943868424_o.jpg", "mid_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180553/1508162750_class40-enel-green-power-ita55_36943868424_o.jpg", "thumb_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180553/1508162750_class40-enel-green-power-ita55_36943868424_o.jpg", "is_video": false, "video_reference_id": null, "meta": { "links": { "gallery": "" } }, "photographer": "", "url_bollino": null, "orientation": "", "price": null },{ "ID":"192874", "title": "ita55---enel-green-power_37694780421_o", "short_description": "", "long_description": "Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power", "type": "Generica", "big_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180602/1508162759_ita55-enel-green-power_37694780421_o.jpg", "mid_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180602/1508162759_ita55-enel-green-power_37694780421_o.jpg", "thumb_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180602/1508162759_ita55-enel-green-power_37694780421_o.jpg", "is_video": false, "video_reference_id": null, "meta": { "links": { "gallery": "" } }, "photographer": "", "url_bollino": null, "orientation": "", "price": null },{ "ID":"192875", "title": "ita55---enel-green-power_37696389101_o", "short_description": "", "long_description": "Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power", "type": "Generica", "big_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180617/1508162774_ita55-enel-green-power_37696389101_o.jpg", "mid_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180617/1508162774_ita55-enel-green-power_37696389101_o.jpg", "thumb_image_path": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16180617/1508162774_ita55-enel-green-power_37696389101_o.jpg", "is_video": false, "video_reference_id": null, "meta": { "links": { "gallery": "" } }, "photographer": "", "url_bollino": null, "orientation": "", "price": null }], "related": [{ "ID":"192904", "title": "Mighty, il lettore per ascoltare Spotify senza avere il telefono", "url": "https://www.wired.it/gadget/audio-e-tv/2017/10/18/mighty-lettore-musicale-spotify/", "timeago": "4 h", "category_name": "Audio e TV", "category_link": "https://www.wired.it/gadget/audio-e-tv/", "author": null, "image_count": null, "gallery_id": null, "squared_image": { "source": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/17094453/1508219093_Mighty.jpg", "is_gif": false, "is_image": true, "attachment": { "id": 192905, "width": 1050, "height": 590, "file": null, "sizes": { "q-139-139": { "width": 139, "height": 139, "url": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/17094453/1508219093_Mighty-307x307.jpg" } } } } },{ "ID":"192907", "title": "La fotocamera per smartphone Dxo One arriva su Android", "url": "https://www.wired.it/gadget/foto-e-video/2017/10/18/dxo-one-foto-smartphone-android/", "timeago": "5 h", "category_name": "Foto e Video", "category_link": "https://www.wired.it/gadget/foto-e-video/", "author": null, "image_count": null, "gallery_id": null, "squared_image": { "source": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/17100839/1508220515_Dxo-One.jpg", "is_gif": false, "is_image": true, "attachment": { "id": 192910, "width": 1050, "height": 590, "file": null, "sizes": { "q-139-139": { "width": 139, "height": 139, "url": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/17100839/1508220515_Dxo-One-307x307.jpg" } } } } },{ "ID":"192918", "title": "Le foto di Ophelia, dal Regno Unito al Portogallo", "url": "https://www.wired.it/attualita/ambiente/2017/10/17/immagini-ophelia-irlanda-londra/", "timeago": "17 Ott", "category_name": "Ambiente", "category_link": "https://www.wired.it/attualita/ambiente/", "author": null, "image_count": null, "gallery_id": null, "squared_image": { "source": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/17121038/1508227837_ophelia.jpg", "is_gif": false, "is_image": true, "attachment": { "id": 192928, "width": 1800, "height": 560, "file": null, "sizes": { "q-139-139": { "width": 139, "height": 139, "url": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/17121038/1508227837_ophelia-307x307.jpg" } } } } },{ "ID":"192880", "title": "Cuore e tecnologia dietro la macchina per il caffè: la mostra del Gruppo Cimbali", "url": "https://www.wired.it/lifestyle/design/2017/10/17/cuore-e-tecnologia-dietro-la-macchina-per-il-caffe-la-mostra-del-gruppo-cimbali/", "timeago": "17 Ott", "category_name": "Design", "category_link": "https://www.wired.it/lifestyle/design/", "author": null, "image_count": null, "gallery_id": null, "squared_image": { "source": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16193925/1508168364_Cimbali-evidenza.jpg", "is_gif": false, "is_image": true, "attachment": { "id": 192884, "width": 960, "height": 394, "file": null, "sizes": { "q-139-139": { "width": 139, "height": 139, "url": "https://images.wired.it/wp-content/uploads/2017/10/16193925/1508168364_Cimbali-evidenza-307x307.jpg" } } } } }]};Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-powerSfoglia gallery18 immagini

Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea, Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power

globalData.fldNumPhoto = '18';
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea, Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea, Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea, Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea, Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea, Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea, Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea, Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea, Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea, Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea,
Andrea Fantini is an Italian sailor born in 1982 in Ferrara, on the Adriatic Sea, Enel Green Power e Andrea Fantini Racing Team presentano il Class 40 100% eco-power

Insomma, Lorient rappresenta l’eccellenza nel mondo della vela e, infatti, è proprio qui che trovano il loro rifugio le migliori barche, i migliori marinai e i migliori tecnici. Non è un caso che Enel Green Power e lo skipper Andrea Fantini abbiano deciso di sviluppare a Lorient il proprio progetto e abbiano scelto proprio la nuova base per presentare la barca a vela che la divisione per le energie di Enel ha equipaggiato con sistemi di generazione e accumulo da energie rinnovabili con l’obiettivo di diventare 100% eco-power. L’imbarcazione parteciperà alla Transat Jacques Vabre, la prestigiosa e faticosa regata transatlantica che partirà il 5 novembre da Le Havre, in Normandia, per poi approdare a Salvador De Bahia, in Brasile, compiendo un viaggio di 4.350 miglia.

Enel Green Power è partner tecnologico dell’imbarcazione del team di Andrea Fantini che affronterà l’imminente traversata oceanica: “La partnership tecnologica con il team Andrea Fantini Racing ci permette di mettere a frutto la nostra esperienza nello sviluppo di soluzioni energetiche sostenibili e innovative e, allo stesso tempo, di far vedere al vasto pubblico di appassionati di vela, le enormi potenzialità offerte dalle rinnovabili – afferma Antonio Cammisecra, Responsabile di Enel Green Power, che prosegue – “La barca a vela EGP solcherà gli oceani portando in giro per il mondo le soluzioni più innovative e sostenibili; un vero e proprio laboratorio galleggiante in grado di fornire informazioni preziose per il perfezionamento delle tecnologie di generazione marine”.

Enel Green Power, infatti, è specializzata nello sviluppo e nella gestione delle rinnovabili nel mondo, con una presenza in Europa, America, Asia, Africa e Oceania. È leader mondiale nel settore dell’energia pulita con una capacità gestita di circa 39 GW attraverso un mix di generazione che include eolico, solare, geotermico e biomasse, è all’avanguardia nell’integrazione di tecnologie innovative come i sistemi di accumulo negli impianti energetici rinnovabili.

L’imbarcazione, un Class 40 da 12 metri, grazie all’intervento realizzato da Enel Green Power in qualità di partner tecnologico, infatti, è stata dotata di una minigrid che integra l’energia prodotta da pannelli solari, da una pala eolica e da un idrogeneratore, con un impianto di accumulo; il tutto controllato, anche da remoto, attraverso un sistema di energy management e di monitoraggio. In particolare, sono stati installati 8 pannelli solari con una potenza totale di circa 520 W: 4 a poppa (2 da 110 W e 2 da 50 W) e 4 sulla tuga (da 50 W ciascuno), e una pala eolica a poppa da 420 W a cui si aggiunge un idrogeneratore da 600 W. Gli impianti di generazione sono stati collegati a due batterie con una capacità totale di circa 3 KWh. Grazie al sistema di gestione e monitoraggio dell’energia installato da EGP, la barca sarà in grado di inviare a terra, in tempo reale, i dati sulla produzione e sul consumo, per definire la configurazione ottimale e dare modo ai tecnici di studiare e applicare le soluzioni più adeguate.

Il primo vero test sarà, quindi, la durissima Transat Jaques Vabre che, appunto, prenderà il via tra meno di un mese e che vedrà l’Andrea Fantini Racing Team sfidare gli apparentemente imbattibili francesi, ma il viaggio non si fermerà qui. Se, infatti, per i prossimi due anni l’Andrea Fantini Racing Team continuerà a gareggiare con quest’imbarcazione, su cui aveva già navigato in passato il celebre velista Giovanni Soldini, al termine della Transat Jaques Vabre, Enel Green Power proseguirà la propria sperimentazione tecnologica e installerà sulla barca una macchina marina, sviluppata in collaborazione con la giovane start up torinese Wave 4 Energy (W4E), in grado di trasformare in energia anche le oscillazioni dovute alle onde del mare, con l’obiettivo di aumentare ulteriormente la capacità di generazione da rinnovabili a bordo, rendendo il Class 40 EGP al 100% eco-power.

In quest’ottica il motore diesel sarà definitivamente sostituito da un motore elettrico in grado di garantire le medesime prestazioni, a cui verrà abbinato un sistema di accumulo dedicato per garantirne l’autonomia. Si tratta della prima volta che una macchina marina viene installata su una imbarcazione a vela, che diventerà un vero e proprio laboratorio itinerante di sperimentazione, grazie alle conoscenze e alla capacità di innovare di Enel Green Power

The post Enel Green Power presenta una barca 100% green appeared first on Wired.

brand-news.it - 1 giorno 2 ore fa

La Rai ammessa alla fase di negoziato esclusivo per l’acquisizione dei diritti multipiattaforma nel territorio italiano sugli eventi UEFA 2018/2022 Si avvicina l’acquisizione da parte della Rai dei diritti per gli Europei 2020 di calcio. La Uefa e l’agenzia delegata CAA Eleven hanno infatti comunicato l’ingresso dell’azienda del servizio pubblico radiotelevisivo nella fase di negoziato...

L'articolo Rai e Uefa vicine all’accordo per gli Europei 2020 di calcio sembra essere il primo su Brand News.

brand-news.it - 1 giorno 2 ore fa

La tendenza globale che vede le grandi società di consulenza allargarsi al campo della comunicazione sta prendendo piede anche in Italia con l’acquisizione di Italia Brand Group da parte di EY Siglato lo scorso luglio, è diventato operativo in queste ultime settimane l’accordo di acquisizione da parte della società di consulenza EY (un tempo nota...

L'articolo EY acquisisce Italia Brand Group. Realtà complementari già al lavoro su new business e offerta end-to-end sembra essere il primo su Brand News.

brand-news.it - 1 giorno 2 ore fa

L’agenzia è stata incaricata della comunicazione della start up italiana che promette di rivoluzionare il modo di bere cocktail Creare un mercato che non esiste, generare nuove abitudini di consumo, sviluppare un e- commerce internazionale. Questi sono gli obiettivi di comunicazione su cui The Fairplay lavorerà nei prossimi mesi per strutturare il mercato di una...

L'articolo The Fairplay incaricata del lancio dei cocktails già pronti Nio sembra essere il primo su Brand News.

brand-news.it - 1 giorno 3 ore fa

A supporto del nuovo pay off la testata presenta una nuova campagna adv, ideata da Bonsaininja Studio “Domus. Empowering inspirational thinkers. Since 1928” è il nuovo pay off con cui Domus, la storica testata di Editoriale Domus dedicata al mondo dell’architettura, del design e dell’arte ha deciso di presentarsi al mercato. Il nuovo pay-off è...

L'articolo Domus: nuovo pay off in tributo alla forza del brand sembra essere il primo su Brand News.